Chiamare

Termini e Condizioni di Vendita

Le Mas Mellou

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

Articolo 1. Scopo: il presente contratto è riservato all'uso esclusivo di case vacanze approvate Chambres d'Hôtes e Chambres Clévacances e al contratto è applicabile solo la legge francese.

Articolo 2. Disposizioni generali: Nessuna modifica (cancellazione, sovraccarico, ...) non sarà accettata nella stesura del contratto senza l'accordo di entrambe le parti.Il proprietario si impegna a non divulgare a terzi informazioni di alcun tipo è su qualunque tipo di supporto che l'inquilino dovrà fornirgli durante l'esecuzione del presente contratto. Queste ultime disposizioni non sono comunque applicabili in relazione alle richieste di informazioni che sarebbero formulate da amministrazioni e / o tribunali.

Articolo 3. Conclusione del contratto e pagamento: la prenotazione diventa effettiva non appena l'inquilino ha restituito al proprietario una copia di questo contratto firmato, accompagnato dall'importo del deposito del soggiorno, prima della data indicata sul contratto.Questo deposito è pari al 25% dell'importo totale del soggiorno, con un minimo di una notte alla tariffa intera per camera selezionata. Il saldo del canone di locazione deve essere versato al più tardi il giorno di arrivo. Le spese non incluse nel canone di locazione devono essere pagate al termine del soggiorno. In caso di pagamento tramite bonifico bancario o carta di credito, le spese di cambio e tutte le spese bancarie sono a carico del cliente.

Articolo 4. Deposito cauzionale: l'inquilino paga un deposito cauzionale all'arrivo. Sarà restituito entro un massimo di 15 giorni dalla partenza dell'inquilino, previa detrazione da parte del proprietario degli importi dovuti dall'inquilino allo scopo di ripristinare i locali. L'importo di tali detrazioni deve essere debitamente giustificato dal proprietario sulla base dell'inventario contraddittorio degli infissi, della relazione dell'ufficiale giudiziario, della stima, delle fatture.Se il deposito cauzionale non è sufficiente, l'inquilino si impegna a integrare la somma sulla base dei documenti giustificativi forniti dal proprietario. Questa garanzia non può in alcun caso essere influenzata o considerata come partecipazione al pagamento dell'affitto.

Articolo 5. Durata: l'inquilino deve lasciare i locali nei tempi previsti dal contratto o in un momento conveniente per il proprietario, dopo l'inventario. L'inquilino non può in alcun caso rivendicare alcun diritto di rimanere nei locali alla fine del periodo di noleggio inizialmente previsto nel contratto, a meno che il proprietario non sia d'accordo.

Articolo 6. Uso dei locali: il proprietario fornirà l'alloggio secondo la descrizione da lui fornita e lo manterrà in buone condizioni. L'inquilino godrà del noleggio in modo pacifico e ne farà buon uso, secondo la destinazione dei locali. I locali in affitto sono per alloggio temporaneo o per vacanza, esclusa qualsiasi attività professionale di qualsiasi tipo (massimo 3 mesi).Alla partenza, l'inquilino si impegna a rendere il noleggio pulito come lo ha trovato all'arrivo. Tutte le riparazioni, qualunque sia la loro importanza, rese necessarie dalla negligenza dell'inquilino durante il noleggio, saranno a sue spese e il noleggio non può in alcun caso beneficiare terzi, senza il previo accordo del proprietario. La sublocazione è vietata al locatario, anche gratuitamente, a pena di risoluzione del contratto; l'intero importo del canone di locazione rimanente acquisito o dovuto al proprietario. È vietata l'installazione di tende o il parcheggio di roulotte sul terreno della proprietà in affitto, salvo previo accordo del proprietario. Il numero di inquilini non può essere superiore alla capacità di massima ricezione indicata sul catalogo o sullo stato descrittivo. In via eccezionale e previo accordo del proprietario, questa regola può essere revocata. In questo caso, il proprietario avrà diritto a ricevere un aumento di prezzo che dovrà essere preventivamente comunicato al conduttore e registrato nel contratto di affitto.

Articolo 7.Accoglienza di animali: se il proprietario accetta l'accoglienza di animali domestici, l'inquilino deve specificare gli animali che lo accompagnano e ottenere l'accordo del proprietario. La parte anteriore del contratto specifica le condizioni tariffarie per la ricezione di questi animali. Un regolamento interno definito dal proprietario può specificare i termini di ricezione di questi animali.

Articolo 8. Inventario e inventario: l'inventario e l'inventario contraddittori di mobili e attrezzature varie sono fatti all'inizio e alla fine del soggiorno dal proprietario o dal suo rappresentante debitamente autorizzato con autorità scritta e il inquilino. Se è impossibile effettuare l'inventario all'arrivo, l'inquilino avrà 72 ore per controllare l'inventario visualizzato e riferire al proprietario le anomalie rilevate (relative a soggiorni di durata inferiore o uguale a 4 giorni, il periodo di 72 ore è ridotto a 24 ore). Dopo questo periodo, i beni noleggiati saranno considerati privi di danni all'ingresso dell'inquilino.È necessario stabilire un inventario contraddittorio degli infissi. L'inquilino accetta che questo inventario può essere effettuato con il proprietario o il suo agente. Se il proprietario o il suo agente rileva un danno, deve informare l'inquilino entro una settimana.

Articolo 9. Condizioni di risoluzione: Qualsiasi risoluzione del presente contratto deve essere inviata per posta raccomandata con ricevuta di ritorno, la data di ricezione è autentica o via e-mail con ricevuta di ritorno, la data di ricezione è autentica.
a) Risoluzione per iniziativa dell'inquilino In caso di cancellazione da parte dell'inquilino prima dell'arrivo nei locali, il deposito rimane presso il proprietario e il saldo dell'importo del soggiorno è interamente dovuto dal conduttore. non appare prima delle 19:00 alla data di arrivo indicata sul contratto, questo contratto viene annullato e il proprietario può disporre del suo noleggio. Il deposito rimane anche con il proprietario che può richiedere il pagamento del saldo del noleggio.
b) Risoluzione per iniziativa del proprietario In caso di cancellazione da parte del proprietario, quest'ultimo deve informarne l'inquilino con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o via e-mail con ricevuta di ritorno. Quest'ultimo restituirà immediatamente l'intero importo pagato all'inquilino. Salvo caso di forza maggiore, l'inquilino può richiedere danni o risarcimento per danni non patrimoniali e perdite finanziarie subiti in un importo almeno pari alla sanzione che avrebbe subito se la cancellazione fosse stata effettuata. fatto in questa data.
c) In caso di risoluzione durante il contratto Quando la risoluzione del contratto da parte del proprietario si verifica durante il periodo di noleggio, deve essere debitamente giustificata (mancato pagamento dell'affitto, cattivo controllo emesso dal conduttore, comprovato deterioramento dei locali affittati , lamentele del quartiere, ...). Tale risoluzione, che avviene per posta raccomandata con ricevuta di ritorno, comporta la partenza dell'inquilino entro due giorni dalla data di ricezione della lettera che lo notifica di tale decisione.In questo caso, qualunque sia la causa della risoluzione, l'intero importo del canone rimane al proprietario. Il proprietario si riserva il diritto di mantenere l'importo del deposito alle condizioni specificate nel paragrafo "deposito".

Articolo 10. Interruzione del soggiorno: in caso di interruzione anticipata del soggiorno da parte dell'inquilino, e se la responsabilità del proprietario non viene messa in discussione, non vi sarà alcun rimborso, ad eccezione del deposito cauzionale.

Articolo 11. Arrivo: il cliente deve presentarsi nel giorno indicato nel contratto e negli orari indicati, ovvero tra le 17:00 e le 19:00 (17:00 e 19:00). In caso di arrivo ritardato o ritardato, il cliente deve informare il proprietario al fine di evitare l'applicazione dell'articolo 9.a). Ti consigliamo di confermare l'orario di arrivo il giorno prima e di fornirci un numero di telefono di contatto al momento della prenotazione.

Articolo 12. Pagamento del saldo e tassa di soggiorno: Il saldo è pagabile all'arrivo al proprietario.I consumi e i servizi aggiuntivi non menzionati nel contratto saranno pagabili al proprietario alla fine del soggiorno. La tassa di soggiorno è una tassa locale che il cliente deve pagare al proprietario che poi la trasferisce al Tesoro. Quest'ultimo non è incluso nel prezzo della camera ed è calcolato al giorno e per adulto o bambino di età superiore ai 13 anni.

Articolo 13. Assicurazione: l'inquilino è tenuto ad assicurare i locali affittati. Deve verificare se il suo contratto di abitazione principale prevede l'estensione della vacanza (casa vacanza). Al contrario, egli deve intervenire con la sua compagnia assicurativa e chiedergli l'estensione della garanzia oppure stipulare un contratto specifico, ai sensi della clausola "ferie". Un certificato assicurativo verrà richiesto da lui al momento dell'ingresso nei locali.

Articolo 14. Controversie: Qualsiasi reclamo deve essere inviato il più presto possibile all'ufficio regionale approvato di Clévacances, che interverrà per promuovere la composizione amichevole delle controversie:se il contratto è stato firmato dal proprietario e dall'affittuario, se il reclamo viene presentato entro i primi tre giorni dall'arrivo, per qualsiasi controversia relativa all'inventario o alla descrizione, - alla fine del soggiorno per tutte le altre controversie.
Per tutte le controversie derivanti dall'esecuzione o interruzione del presente contratto, sono competenti solo i tribunali all'interno della giurisdizione della posizione dell'edificio soggetto a noleggio.
Ai sensi dell'articolo L. 612.1 del Codice del consumo, è possibile utilizzare gratuitamente il servizio di mediazione MEDICYS, che segnaliamo a: elettronicamente: www.medicys.fr o per posta: MEDICYS - 73, bd. de Clichy - 75009 PARIGI